Che cosa prevede la direttiva macchine per i cancelli automatici condominiali?

In condominio, i cancelli elettrici vengono considerati delle macchine e, per questa ragione, sono regolamentati dall’apposita Direttiva 2006/42/CE che richiede al termine dei lavori di installazione il rilascio del fascicolo tecnico che contiene i documenti che l’amministratore condominiale dovrà conservare per almeno 10 anni.

All’interno del fascicolo tecnico sono presenti non solo la certificazione CE e il manuale d’uso del cancello automatico, ma, soprattutto, l’analisi dei rischi.

Quest’ultima deve tenere nella debita considerazione il contesto in cui l’automatismo viene installato e che è ben diverso, ad esempio, da quello di un’abitazione singola, poiché prevede non solo molte aperture durante il giorno, ma anche la possibilità di passaggio da parte di persone non informate sui corretti comportamenti da tenere.

L’altro aspetto importante previsto dalla Direttiva Macchine per i cancelli automatici condominiali riguarda la manutenzione obbligatoria. In accordo con la ditta installatrice, l’amministratore condominiale è tenuto a redigere l’apposito libretto di manutenzione nel quale dovrà risultare la regolare periodicità dei controlli effettuati da personale specializzato come quello di Aback Cancelli così da mantenere in piena efficienza l’automazione.

cancelli elettrici condominiali