Chi paga i danni se il cancello automatico condominiale si chiude all’improvviso?

Se il cancello automatico che regolamenta l’accesso al condominio si
richiude all’improvviso, l’urto delle sue ante può causare gravi danni a persone
e veicoli presenti nel suo raggio d’azione.
Per la liquidazione del danno diventa, perciò, determinante capire la dinamica
dell’incidente così da conoscere le responsabilità di tutti i soggetti
coinvolti. La compagnia che ha stipulato l’assicurazione condominale viene
avvertita dall’amministratore al quale bisogna segnalare in maniera tempestiva
il sinistro e potrà stabilire se:

  • il danno è dovuto a un comportamento imprudente delle persone coinvolte (ad
    esempio la sosta nell’area di apertura e chiusura delle ante) per il quale,
    solitamente, non è previsto alcun risarcimento;
  • il danno è stato causato da cattiva manutenzione o dalla mancanza di rispetto
    di norme come quelle che regolano il posizionamento delle fotocellule. La
    liquidazione dipende in base al caso e la compagnia potrebbe rivalersi sul
    condominio stesso che è responsabile dell’impianto.
  • il danno è dovuto a un caso fortuito rappresentato da un evento imprevedibile
    come potrebbero essere le condizioni meteorologiche estreme, ma dove la
    manutenzione è stata correttamente rispettata. In questo caso non è prevista la
    liquidazione.

Nei casi standard di danni dovuti alla chiusura improvvisa del cancello
elettrico la responsabilità del danno spetta al condominio che provvederà alla
liquidazione tramite la compagnia assicurativa.

Per la manutenzione periodica del cancello elettrico condominiale rivolgetevi ad Aback Cancelli.