È possibile clonare la frequenza del radiocomando del cancello automatico?

Molti cancelli automatici lavorano con una frequenza di 433 Mhz per cui spesso è possibile duplicare un radiocomando anche senza avere a disposizione strumenti particolari come il frequenzimetro. In questo modo attraverso l’uso di un radiocomando universale si può fare una copia del proprio  così da averla a disposizione in caso di smarrimento.

Ben diverso è, invece, il caso di clonazione del radiocomando da parte di estranei a scopo di furto e che richiede una pronta denuncia dell’accaduto alle forze dell’ordine. A seconda del modello di cancello automatico potrebbe essere necessario, inoltre, provvedere alla riprogrammazione di centralina e di eventuali altri radiocomandi (ad esempio nel caso di un cancello condominiale) da parte di un tecnico in modo da cambiare tutti i codici di accesso.

Fortunatamente, però, sempre più cancelli automatici sono regolati da sistemi di apertura che si servono di tecnologie come quelle a rolling codes dove il codice che viaggia tra centralina e radiocomando è variabile e segue una logica programmata dalla casa produttrice, rendendo molto più difficile la clonazione.

telecomando cancello elettrico